AMI ha organizzato e fornito il servizio di interpretazione simultanea (avvalendosi anche della collaborazione di alcuni colleghi esterni) alla conferenza Eusalp, tenutasi a Milano l’1 e 2 dicembre. All’evento, organizzato congiuntamente dalla Commissione Europea, dalla Presidenza italiana del Consiglio dell’Unione europea e da Regione Lombardia, hanno partecipato gli stakeholder della Strategia dell’Unione europea per la Macroregione Alpina: circa 1000 delegati provenienti da 7 Stati alpini e 48 Regioni, tra cui naturalmente le 7 italiane. Durante il vertice, al quale è intervenuta Corina Cretu, commissario europeo per le Politiche regionali, è stata delineata la bozza del Piano di azione che sarà ora trasmessa alla Commissione europea per essere approvata entro giugno 2015.

I sottosegretari del Governo Gianclaudio Bressa, Barbara Degani e Benedetto Della Vedova hanno sottolineato l’importanza della conferenza milanese nel processo di creazione della macroregione alpina, dichiarando di voler puntare su una modalità innovativa di cooperazione e sui legami tra i territori. Il presidente della Lombardia Roberto Maroni, che coordina le regioni italiane nella macroregione, ha sottolineato la volontà di recepire le istanze che arrivano dal basso per creare un’Europa più vicina ai popoli.  Il presidente della Conferenza delle Regioni e del Piemonte Sergio Chiamparino ha specificato che la macroregione non va contro gli Stati nazionali ma mira a fortificare il rapporto tra Europa e i territorio, concludendo infine che attraverso la montagna “possiamo far riscoprire la terra ai giovani”.