Diversi interpreti e traduttori AMI sono docenti, molti dei quali presso la Scuola Civica per interpreti e traduttori del Comune di Milano, che d’ora in poi si chiamerà “Altiero Spinelli”.
Unanime il consenso sulla scelta del nome di Altiero Spinelli espresso dai rappresentanti delle autorità cittadine alla cerimonia di intitolazione. Il Sindaco Giuliano Pisapia ha menzionato l’importanza della figura di Spinelli per l’Europa e della Scuola per la città di Milano, sottolineando il prezioso lavoro svolto da interpreti e traduttori. Alla cerimonia hanno preso la parola anche il Console generale di Francia – che per primo ha accettato la richiesta rivolta dalla Scuola ai Consolati di poter esporre le bandiere dei paesi di cui si insegnano le lingue – , la Console del Belgio – che ha espresso grande apprezzamento per la preparazione degli studenti, uno dei quali è stato assunto quest’anno dal Consolato – e il rappresentante del Consolato della Federazione Russa – che ha apprezzato l’ottimo livello di russo “con accento moscovita” delle studentesse.
La cerimonia si è conclusa con il commosso e appassionato intervento di Renata Colorni, nota traduttrice e sorella (da parte di madre) di Barbara Spinelli, europarlamentare e figlia di Altiero Spinelli.

Un momento importante per la Scuola e un’occasione di visibilità per la nostre professioni di interpreti e traduttori.